I Cookies ci aiutano a migliorare i nostri servizi, cliccando sul pulsante "Accetto" si acconsente all'utilizzo di tali Cookies. Proseguendo nella navigazione senza cliccare il pulsante, l'accettazione sarà considerata implicita.
Il documento relativo alla trattazione dei Cookies in questo portale web verrà visualizzato premendo il pulsante "Cookies Policy".

C'eravamo abbastanza amati

Anche quest'anno doppia rappresentazione per il gruppo del Laboratorio Teatrale; 

"C'eravamo abbastanza amati" è il titolo della rappresentazione con drammaturgia originale di Carolina Sgherri, Marco Bruciati, Marco Quilici, Michele De Quattro.

Lo spettacolo si inserisce all'interno della 12^ Settimana dei beni culturali e ambientali" promossa dalla Fondazione Livorno che quest'anno ha avuto come tema "Gli antichi mestieri". Il nostro gruppo ha scelto "L'archivista"…. il valore della memoria..... Come sarebbe il mondo senza memoria?

Lo spettacolo è la storia di un esperimento. Un processo di ri-educazione per giovani che hanno dimenticato tutto. La costruzione di una forma di controllo basata su disciplina, odio ed omologazione fa perdere ogni identità individuale. Il rischio è quello che i ri-programmatori annullino ogni ricordo.

Nonostante i tentativi di controllo la memoria riaffiora ed i soggetti riacquistano libertà di coscienza: solo i ricordi e (forse) l’amore possono garantire una via d’uscita ad una società che annulla il valore dell’individualità.

Performance riuscitissima sia a Bagni di Lucca, dove un blackout ha interrotto la rappresentazione ma non ha intimorito i nostri attori che hanno improvvisato  inserendo il tutto nello spettacolo, sia in Goldonetta  dove al termine di una performance perfetta ci siamo emozionati nel salutare i ragazzi di quinta che ci lasceranno per continuare la loro strada.

BRAVI TUTTI e un grazie al nostro grande regista MARCO BRUCIATI!!!!

Al prossimo anno … vi aspettiamo numerosi!!!!