Ricordo del prof. Aldo Di Rosa

_________________________________________________________________________________

Alla DIRIGENTE SCOLASTICA dell’ itis “g.galilei” – (li) prof.ssa GIULIANA FICINI

Al presidente del Consiglio di istituto dell’ itis “g.galilei” - livorno

-       Per il prof. Aldo Di Rosa    -

 Prima ancora che un bravo insegnante era una brava persona. Non ho mai sentito parlar male di lui, mai. E come sarebbe stato possibile dir male di Aldo, una persona buona che anche quando subiva un torto trovava sempre una motivazione per non provare rancore, una giustificazione da accettare senza riserve. Ha accettato anche i suoi più gravosi anni, rimanendo sempre se stesso. Fino all’ultimo giorno. Nell’ultima settimana di insegnamento mi mostrò l’ennesimo suo disegno, preparato a casa per i suoi alunni: era perfetto. Come perfetti erano i disegni del libro di testo scritto insieme a due colleghi già nel 1996 e adottato per diversi anni in molti Istituti Tecnici italiani. Per decenni Il prof. Aldo Di Rosa ha insegnato nella “nostra” scuola con passione, mostrando qualità  ben difficilmente  racchiuse in un singolo docente. Dedicargli l’aula di disegno dove insegnava significherebbe riconoscere il valore della sua persona. Ma servirebbe anche a ricordare, a chi entrerà in quell’aula, l’onore, per l’ITIS “Galilei”, di aver avuto tra i suoi docenti il prof. Aldo Di Rosa. 

                                                                                      Marco Cantini

Articoli Pubblicati