“Compare Turiddu dal nulla”

Lo spettacolo si terrà il 29 Maggio alle ore 21,30 presso la Goldonetta di Livorno

Countdown allo spettacolo:

 

titolo spettacolo: Compare Turiddu dal Nulla 

uno spettacolo del laboratorio teatrale dell’ ITIS Galilei di Livorno. 

regia: Marco Bruciati 

con: Andrea De JesusTorres, Marta Damele, Francesca Lazzereschi, Carolina Sgherri, Margherita Ferrini, Federica Polini, Emanuele La Cognata, Anna De Vincentiis, Fabio Salvini, Latifa Ibnou, Michele De Quattro, Gianfranco Yonel Barrios Cisneros, Mattia Mori Ubaldini, Valerio Baldacci.  

Rapportarsi alla Cavalleria Rusticana non è mai semplice. 

Compare Turiddu dal nulla rappresenta il tentativo di rileggere la celeberrima opera lirica (e con lei il testo originale di Verga) in chiave del tutto POP, con attori stonati, musicisti non all’altezza e una lingua che spazia dall’arabo allo spagnolo. Raccontiamo un ritorno, quello di compare Turiddu al suo paese d’origine. Raccontiamo gli amori, quello di compare Turiddu per Lola, quello di Santuzza Per Turiddu e quello di Alfio per Lola. Raccontiamo di come la gelosia possa essere pericolosa. Raccontiamo una vendetta. Lo facciamo attraverso cinque quadri scenici, la musica vecchia e quella nuova, Mascagni, Celentano, Ranieri, Masini, David Guetta; lo facciamo ruotando interpreti e situazioni, senza protagonisti, solo personaggi grandi e piccoli.  

Lo facciamo divertendoci, consapevoli che il teatro è innanzitutto un bellissimo gioco consapevoli che "Tutto il mondo è un teatro e tutti gli uomini e le donne non sono che attori: essi hanno le loro uscite e le loro entrate; e una stessa persona, nella sua vita, rappresenta diverse parti." 

Buona visione. 

 

I ragazzi del laboratorio teatrale mettono in scena Mascagni 

“Compare Turiddu dal nulla”, si chiama così lo spettacolo in salsa mascagnana che metteranno in scena i ragazzi dell’Iti e che verrà rappresentato a fine maggio alla Goldonetta di Livorno nell’ambito della rassegna “Studenti alla ribalta”.

L’opera scelta dal regista per quest’anno è “Cavalleria rusticana” scritta da Giovanni Verga e messa in musica dal compositore e nostro concittadino Pietro Mascagni. Questa decisione è stata presa perché il Comune di Livorno aveva proposto alle scuole livornesi di effettuare uno spettacolo che riguardasse un personaggio livornese dell’Ottocento. I ragazzi dell’Iti hanno così rivisitato l’opera e l’hanno attualizzata ambientandola non nella piazza di una cittadina della Sicilia ottocentesca ma in luoghi un po’ più “vicini” ai ragazzi di oggi. Si è cercato di ricostruire ad esempio l’ambiente di una discoteca, dove nel nostro caso avviene l’incontro tra Lola e Turiddu, oppure lo scenario di una spiaggia in cui ritorna Turiddu dalla guerra e infine quello un po’ kitch di una sala da bowling dove Santuzza prova ad allacciare un rapporto con lo stesso protagonista.

Per cercare di essere comunque fedeli all’opera musicale originale si sono mantenute alcune delle più belle melodie mascagnane, mentre nei cambi di scena si torna alla modernità: qui saranno eseguite e cantate canzoni contemporanee che spaziano da pezzi storici di Mina fino a quelli di Marco Masini. Tutte le musiche scelte trattano l’amore, la gelosia e la vendetta ripercorrendo quindi i temi fondamentali di “Cavalleria”. L’attività teatrale dell’Iti va avanti già da vari anni. Nella scuola è attivo infatti un corso pomeridiano di educazione all’espressività aperto a tutti gli studenti. Il corso è tenuto da un regista esperto, Marco Bruciati, e da due insegnanti del nostro Istituto: Francesca Capanna e Barbara Calabresi. Gli studenti attori sono una quindicina e il corso prevede una frequenza in genere di due giorni a settimana.