Fatti di scienza e scienziati a Livorno, 20 Aprile ore 10 Auditorium dell’ITI

lions   

Conferenza Lions «Fatti di scienza e scienziati a Livorno».

 

Si è svolta in data 20 aprile 2013, presso l’ITIS “G. Galilei” di Livorno, la conferenza “Fatti di Scienza e scienziati a Livorno” promossa dai LIONS – Livorno Porto Mediceo con il patrocinio del Comune di Livorno.

lions

 A circa 100 anni dalla scoperta dei raggi cosmici attraverso gli studi di Domenico Pacini che investigava proprio nel tratto di mare che va dall’Accademia Navale ai Bagni Pancaldi, si è colta l’occasione per sottolineare come la nostra città sia stata in passato centro di studi e di importanti scoperte in ambito scientifico, scoperte che hanno poi trovato molteplici applicazioni nel panorama delle telecomunicazioni.

Diversi gli scienziati che si sono avvicendati nella nostra città per i loro studi a riguardo; fra questi spicca il nome di Guglielmo Marconi, stabilitosi a Livorno da giovinetto per motivi di salute. Ed è proprio qui che l’illustre scienziato, in tempi non sospetti, fu introdotto nel mondo della fisica dal Prof. Vincenzo Rosa e ne fu stimolato a tal punto da intraprendere come autodidatta osservazioni e studi, portati avanti contemporaneamente e senza alcun collegamento, da altri scienziati in altre parti del mondo: Hertz, Edison, Maxwell, Braun,Tesla e Popov .

I primi passi mossi negli studi tecnico-scientifici nella nostra città, forse per caso o forse per predestinazione, hanno indotto Marconi a proseguire le sue indagini con i successi che noi tutti conosciamo: l’invenzione del telegrafo senza fili, della radio e di altre piccole e grandi applicazioni  che gli valsero nel 1909 il premio Nobel per la fisica e molti altri riconoscimenti con cui lo scienziato ha portato con onore e prestigio l’immagine dell’Italia nel mondo.

Hanno relazionato l’Ammiraglio Lucio Mattiussi, che ha illustrato brillantemente il percorso degli studi tecnico-scientifici di Marconi, il Prof. Alessandro De Angelis, docente di Elettromagnetismo presso l’Università di Udine, che ha spiegato con estrema professionalità l’importanza della scoperta dei raggi cosmici ad opera di Domenico Pacini, e l’Ingegnere Valfredo Zolesi, presidente della Kaiser, che ha descritto con assoluta competenza gli studi che conducono alla progettazione e alla costruzione dei mezzi per le esplorazioni spaziali.

Ha coordinato la conferenza il Presidente dei LIONS – Livorno Porto Mediceo, Dott. Alessandro Postorino, che ha saputo coinvolgere simpaticamente gli studenti dell’ITI intervenuti con quiz a premi riguardanti i contenuti della conferenza.

 lions