I Cookies ci aiutano a migliorare i nostri servizi, cliccando sul pulsante "Accetto" si acconsente all'utilizzo di tali Cookies. Proseguendo nella navigazione senza cliccare il pulsante, l'accettazione sarà considerata implicita.
Il documento relativo alla trattazione dei Cookies in questo portale web verrà visualizzato premendo il pulsante "Cookies Policy".

italiano e storia

Italiano e Storia

fotoitaliano
Lo studio della lingua italiana nel biennio è finalizzato essenzialmente al consolidamento delle abilità linguistiche fondamentali : ascoltare, parlare, leggere e scrivere.
I docenti sono consapevoli della necessità di dover lavorare per aiutare lo studente a leggere il testo in modo da comprendere il messaggio e insegnargli ad esprimersi correttamente. Questi possono apparire obiettivi minimi, ma la realtà è che i nostri ragazzi hanno una grande necessità di leggere e scrivere e di imparare termini nuovi perché la conoscenza che hanno della lingua è molto approssimativa.

L’alunno dovrà poi imparare ad usare la struttura adeguata alla tipologia del testo e soprattutto riuscire ad adeguare il testo allo scopo e al destinatario. Questo lavoro ha una utilità che va oltre l’ambito scolastico, poiché spesso i giovani hanno difficoltà ad adattare il loro lessico, ma anche il loro comportamento, alle varie situazioni.

fotostoriaPer raggiungere questi obiettivi i docenti lavorano su testi in prosa nel corso del primo anno a cui nel corso del secondo anno si aggiungono testi poetici, teatrali ed uno studio del linguaggio cinematografico. Sono utilizzati, oltre ai testi in adozione nelle singole classi, i sussidi audiovisivi, i supporti informatici, e l’aula di italianistica.

Lo studio della storia vuole fornire agli studenti gli strumenti per una maggiore comprensione dei rapporti tra causa ed effetto, vuole dare loro un linguaggio adeguato per esprimere certe realtà economiche e politiche del passato che si riflettono nel presente, vuole stimolarli a cercare di comprendere e di relazionare gli eventi