Triennio

studenti tiennio

IL TRIENNIO

Tutti gli indirizzi presenti nel nostro istituto adottano programmi e metodi aggiornati per seguire da vicino l’evoluzione dei rispettivi settori d’indirizzo. Le lezioni si sviluppano nell’aula-laboratorio mediante la collaborazione di un insegnante teorico e di uno tecnico-pratico. In questo modo lo studente apprende i concetti attraverso un confronto continuo ed estremamente costruttivo tra la teoria e la sua applicazione pratica.

OBIETTIVI FORMATIVI DEL TRIENNIO

Consolidare il metodo di studio. Comunicare in modo corretto e con linguaggio specifico ed adeguato al contesto, anche in lingua straniera. Rielaborare i contenuti appresi, in maniera personale e critica. Realizzare progetti. Esprimere giudizi personali. Risolvere problemi, effettuando adeguate scelte e decisioni. Elaborare, realizzare e verificare progetti. Sviluppare conoscenze, abilità e competenze relative al profilo professionale e al piano di studi. Acquisire competenze per lo studio dei sistemi complessi. Offrire continuità con gli studi successivi.

l Nostro Istituto a partire dall' a.s. 2012-2013 (le classi III) strutturerà il TRIENNIO nei seguenti Indirizzi di studio:

  1. CHIMICA, MATERIALI E BIOTECNOLOGIE
  2. ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA
  3. INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI
  4. MECCANICA, MECCATRONICA ED ENERGIA
  5. TRASPORTI E LOGISTICA

 

Nell’indirizzo “Chimica, Materiali e Biotecnologie” sono attive per l’anno scolastico in corso le articolazioni:

  • Chimica e materiali
  • Biotecnologie ambientali
  • Biotecnologie sanitarie

Nell’indirizzo Elettronica ed elettrotecnica” sono attive per l’anno scolastico in corso le articolazioni:

  • Elettronica
  • Elettrotecnica

 

Nell’indirizzo “Informatica e telecomunicazioni” è attiva per l’anno scolastico in corso la sola articolazione

  • Informatica

 

Nell’indirizzo “Meccanica, meccatronica ed Energia” sono attive per l’anno scolastico in corso le

articolazioni:

  • Meccanica e meccatronica
  • Energia

 

AREA DI ISTRUZIONE GENERALE

 RISULTATI DI APPRENDIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI COMUNI AGLI INDIRIZZI DEL SETTORE TECNOLOGICO

 A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze.

 • Valutare fatti ed orientare i propri comportamenti in base ad un sistema di valori coerenti con i principi della Costituzione e con le carte internazionali dei diritti umani.

 • Utilizzare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana secondo le esigenze comunicative nei vari contesti: sociali, culturali, scientifici, economici, tecnologici.

 • Stabilire collegamenti tra le tradizioni culturali locali, nazionali ed internazionali, sia in prospettiva interculturale sia ai fini della mobilità di studio e di lavoro.

 • Utilizzare gli strumenti culturali e metodologici per porsi con atteggiamento razionale, critico e responsabile di fronte alla realtà, ai suoi fenomeni, ai suoi problemi, anche ai fini dell’apprendimento permanente.

 • Riconoscere gli aspetti geografici, ecologici, territoriali dell’ambiente naturale ed antropico, le connessioni con le strutture demografiche, economiche, sociali, culturali e le trasformazioni intervenute nel corso del tempo.

 • Riconoscere il valore e le potenzialità dei beni artistici e ambientali, per una loro corretta fruizione e valorizzazione.

 • Utilizzare e produrre strumenti di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete.

 • Padroneggiare la lingua inglese e, ove prevista, un’altra lingua comunitaria per scopi comunicativi e utilizzare i linguaggi settoriali relativi ai percorsi di studio, per interagire in diversi ambiti e contesti professionali, al livello B2 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER).

 • Riconoscere gli aspetti comunicativi, culturali e relazionali dell’espressività corporea e l’importanza che riveste la pratica dell’attività motorio-sportiva per il benessere individuale e collettivo.

 • Utilizzare il linguaggio e i metodi propri della matematica per organizzare e valutare adeguatamente informazioni qualitative e quantitative.

 • Utilizzare le strategie del pensiero razionale negli aspetti dialettici e algoritmici per affrontare situazioni problematiche, elaborando opportune soluzioni.

 • Utilizzare i concetti e i modelli delle scienze sperimentali per investigare fenomeni sociali e naturali e per interpretare dati.

 • Utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento disciplinare.

 • Analizzare il valore, i limiti e i rischi delle varie soluzioni tecniche per la vita sociale e culturale con particolare attenzione alla sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro, alla tutela della persona, dell’ambiente e del territorio.

 • Utilizzare i principali concetti relativi all'economia e all'organizzazione dei processi produttivi e dei servizi.

 • Correlare la conoscenza storica generale agli sviluppi delle scienze, delle tecnologie e delle tecniche negli specifici campi professionali di riferimento.

 • Identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti.

 • Redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali.

 • Individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working più appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento.

 

ATTIVITÀ E INSEGNAMENTI DI AREA GENERALE COMUNI AGLI INDIRIZZI DEL SETTORE TECNOLOGICO

Quadro orario ore 2° biennio 5° anno (secondo biennio e quinto anno costituiscono un percorso formativo unitario)

DISCIPLINE III IV V
Lingua e letteratura Italiana 132 132 132
Storia 66 66 66
Lingua inglese 99 99 99
Matematica 99 99 99
Scienze motorie e scortive (ed. fisica) 66 66 66
Religione cattolica o attivià alternative 33 33 33
 totale ore annue di attività e insegnamenti generali 495  495 495
 totale ore annue di attività e insegnamenti d'indirizzo 561 561 561 
totale complessivo ore annue 1056 1056 1056
       

 

 

 

 

 

 

 

 

Gli istituti tecnici del settore tecnologico possono prevedere, nel piano dell’offerta formativa, attività e insegnamenti facoltativi di ulteriori lingue straniere nei limiti del contingente di organico loro assegnato ovvero con l’utilizzo di risorse comunque disponibili per il potenziamento dell’offerta formativa.

 

Chimica, Materiali e Biotecnologie

 

Elettronica ed Elettrotecnica

 

Informatica e Telecomunicazioni

 

Meccanica, Meccatronica ed Energia