Fisica, Guerra ed Etica all’ITIS "G. Galilei"

Alcune classi dell'ITIS "Galilei" (4CENC, la 5AINT e la 5ACEM), coinvolte anche alla collaborazione dei docenti di lettere, Antonella Del Rio e Michela Mannucci, parteciperanno ad un evento organizzato dalla professoressa Giulia Menconi, una dei responsabili della valorizzazione delle eccellenze e dell'orientamento in uscita, in tandem con La Nuova Limonaia di Pisa e con il Caffè della Scienza di Livorno.

Si tratta di due conferenze sul tema "Fisica, guerra e etica", che si terranno nell'Aula Magna dell'Istituto secondo il seguente calendario:

  • Primo incontro. Mercoledì 7 febbraio dalle 10 alle 12: "Da via Panisperna ad Hiroshima: il filo rosso del nucleare"
  • Secondo incontro. Venerdì 16 febbraio dalle 10 alle 12: "Armi nucleari: dal Trattato di Non Proliferazione (1970) al Trattato di Proibizione (2017)"

Gli interventi saranno tenuti dai fisici Marco Maria Massai, già ricercatore di fisica delle alte energie all'Università di Pisa, da Francesco Lenci, già dirigente di ricerca del CNR e membro dell'Unione Scienziati per il Disarmo e da Paolo Nannipieri, già ordinario di Chimica Agraria all'Università di Firenze.

Nell'occasione verranno donate alla Scuola copie del volume edito da Pisa University Press.

Inoltre, il Caffè della Scienza, attivo a Livorno da più di dieci anni, ha proposto agli studenti interessati di approfondire alcuni temi e di proporli all'associazione che supporterà gli allievi nell'organizzare l'evento, convocando gli ospiti e fornendo tutto l'aiuto per consentire ai giovani di avvicinarsi alle tematiche scientifiche di attualità sfruttando una realtà attiva sul territorio.

Si presentano di seguito gli abstracts dei due interventi:

Incontro 1 (M.M. Massai e P. Nannipieri)
Si descrive il lavoro sperimentale in fisica nucleare e le grandi scoperte fatte da Enrico Fermi ed il suo Gruppo, I Ragazzi di via Panisperna, nel 1934. Quindi, proseguendo con le altre fondamentali innovazioni ed ulteriori scoperte realizzate da scienziati di tutto il mondo, si arriva al Progetto Manhattan, la più grande impresa scientifico-industriale-militare fino ad allora.
Infine, si descrive l'orrore dei bombardamenti di Hiroshima e Nagasaki, nell'agosto del 1945, traendone elementi di riflessione anche sul ruolo dello scienziato nella società moderna. L'ultima parte si occupa della figura di Einstein pacifista.

Incontro 2 (F. Lenci)
Quarantasette anni dopo l'entrata in vigore del Trattato di Non Proliferazione, sono presenti ancora oggi circa 15.000 armi nucleari, molte delle quali in "stato di allerta" (potrebbero essere usate con preavvisi di pochi minuti). Nel Luglio del 2017 dalle Nazioni Unite è stato stipulato un Trattato che proibisce il possesso di armi nucleari. Discuteremo assieme delle criticità e delle prospettive di questo Trattato.