Attività di Alternanza Scuola-Lavoro A.S. 2017-18

Livorno, 10/10/2017

Il percorso di attività di ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO (di cui all’art. 4 della Legge n. 53 del
2003, al Decreto Legislativo attuativo n. 77 del 2005 , al D.M. n.435 del 16 giugno 2015, art. 17,
comma 2, lettere a), b) e c), legge 107 del 13 luglio 2015) inizia dalla classe terza.

Il percorso avrà durata triennale (secondo biennio e quinto anno) per un totale di 400 ore di attività
svolte sia durante il periodo di attività didattica, sia durante i periodi di sospensione delle attività
(durante l’anno scolastico e in estate). Affinchè il percorso in Alternanza Scuola Lavoro sia valido ai
fini dell’accesso all’esame di Stato, gli studenti dovranno frequentare obbligatoriamente i tre quarti
del monte ore previsto (almeno 300 ore).

Le attività in Alternanza Scuola-Lavoro possono essere:

  • Visite a realtà lavorative sul territorio
  • Partecipazione a mostre, fiere, conferenze di settore
  • Incontri con esperti del mondo del lavoro sia a scuola che in altri contesti
  • Progetti in compartecipazione con Aziende del territorio, Università, Enti di terzo settore
  • Simulazione di impresa
  • Stage aziendali

Per l’accesso agli stage aziendali gli studenti delle classi 3e dovranno aver effettuato un corso base
sulla sicurezza nei luoghi di lavoro on line disponibile sulla piattaforma telematica per l’Alternanza
Scuola Lavoro di cui la scuola dispone. Al termine verrà effettuato un test on line per il rilascio della
certificazione indispensabile per l’accesso alle aziende. Gli studenti delle classi 4e e 5e sono già in
possesso di questa certificazione dai precedenti anni scolastici.

Le esperienze di Alternanza Scuola Lavoro saranno oggetto di valutazione da parte della scuola e
delle eventuali aziende; tale valutazione contribuirà all’attribuzione dei crediti scolastici insieme alle
altre discipline di studio. I contenuti delle esperienze in Alternanza Scuola Lavoro saranno oggetto di
prova al nuovo esame di Stato. Per questo motivo NON è ammesso indirizzare gli allievi in stage
presso aziende o enti gestiti da parenti o amici di famiglia: la valutazione non sarebbe obiettiva.

Il percorso in Alternanza Scuola Lavoro è particolarmente significativo e consentirà di approfondire
e ampliare la preparazione scolastica, per una sempre migliore integrazione con il mondo del lavoro.
I percorsi individuali saranno co-progettati dai tutor scolastici, in concerto con l’intero Consiglio di
Classe e dai tutor aziendali (solo per gli stage) per condividere gli obiettivi specifici da perseguire, i
criteri di verifica e la valutazione delle competenze acquisite.

Per ulteriori informazioni la Funzione Strumentale per i Contatti col Territorio, Prof.ssa Rossella
Lombardo, riceverà genitori ed alunni il venerdì dalle ore 11.00 alle ore 12.00 presso la biblioteca di
Istituto.

 
Il Dirigente Scolastico
Prof.ssa Giuliana Ficini